Italia Paese di poeti, Santi, navigatori, allenatori e…cuochi. Cucinare sano è una prerogativa italiana: infatti, grazie all’avvento del digitale terrestre, e in particolar modo del canale Real Time, gli italiani hanno aggiunto anche la cucina alle loro innumerevoli conoscenze. Dapprima con i format americani doppiati in italiano, come “Cucina con Buddy”, il “Boss delle Torte”, “Top Chef Masters” e “Cucina da Incubo”, in seguito con programmi fatti in casa come “Cortesie per gli ospiti” e “Cucina con Ale”, arrivato alla terza stagione. Se prima le ricette passavano di madre in figlia, restando un patrimonio quasi unico, oggi è “mamma televisione” a insegnare alle sue figlie, ma anche ai suoi figli, l’arte della cucina.

Mentre i programmi esterofili solitamente offrono una cucina ricca di frittura e grassi, i format italiani spesso invogliano a cucinare sano, proponendo ricette facili da cucinare. Non sarà il celebre Gordon Ramsey, ma Alessandro Borghese rappresenta uno dei motivi più importanti del successo di Real Time e dei programmi culinari ,un’ immagine fresca, giovane, che unisce professionalità e leggerezza.

“Cortesie per gli ospiti” permette di riscoprire il gusto della socialità, inventando ricette per cene con amici, accoglierli, cucinare e passare una bella serata in compagnia. In un mondo dove il social spopola sul web, è giusto ricordare che il social della vita reale è allo stesso modo importante
Cucinare sano non è una moda di pochi, ma un buon metodo per restare in forma e in salute, anche per chi ha poco tempo libero e non è un asso dei fornelli.
Dalla tv ormai tutti possono imparare e riproporre interessanti ricette per cena con amici, o un vis a vis romantico per lasciare a bocca aperta il partner.
Del resto, prendere per la gola è un buon metodo di seduzione, basta che non lo prendiate troppo alla lettera.