… ti dirò che risultati ottieni!

E cioè: postare articoli sul blog aziendale e condividerli sui canali social sono azioni da fare nei giorni e negli orari migliori.

Certamente dipende molto dall’argomento di cui tratta il blog, e dal target cui si riferiscono i post, ma fare delle statistiche e quindi delle previsioni è possibile, anzi, è raccomandabile, come dimostrano numerose ricerche, come quella di Shareaholic.

Se il post vuole raggiungere adulti che lavorano in ufficio, allora possiamo affermare che “il mattino ha l’oro in bocca”: i giorni feriali e le prime ore della mattinata sono i momenti migliori per raggiungere i nostri lettori, soprattutto se parliamo di aggiornamenti e notizie condivise su LinkedIn.

Al contrario, se il nostro pubblico è composto da ragazzi e adolescenti, postare la mattina non ha senso: in questo caso, dobbiamo pubblicare e condividere dopo le ore 12.00/13.00, ovvero dopo l’uscita da scuola.

Un altro orario strategico è tra le 18 e le 20, e i lettori sono soprattutto in mobilità: tornano a casa dal lavoro e ingannano il tempo del tragitto sui mezzi pubblici grazie a tablet e smartphone.
Ma, secondo le statistiche, questo non accade il venerdì: giorno in cui si preferisce prepararsi per il week end, o si passa dall’ufficio all’aperitivo. In questo caso conta molto anche l’area geografica di appartenenza: nelle grandi città questa tendenza è maggiore.

Diverso è il trend che si osserva su canali come Pinterest, Instagram e Vine: qui sono i giorni festivi e gli orari serali a farla da padrone.

Naturalmente è possibile, con l’aiuto di professionisti, costruire un tool ad hoc per il proprio blog, e creare quindi statistiche personalizzate, sulla base del traffico del proprio sito web o blog e sulla base degli analytics dei propri profili social.

Come sempre, insomma, la strategia ci deve essere, anche nello scegliere i tempi giusti!

Come dimostra questa piacevole infografica di Social Caffeine: